Volontariato

Matthias sta lavorando come volontario per la Croce Bianca. All’inizio non era sicuro se fare o meno il volontario, perché non percepisce alcuno stipendio e pensava di perdere un “periodo utile” per i contributi per la pensione. Poi però, dopo essersi informato presso un Pensplan Infopoint, ha capito che è possibile impegnarsi socialmente e mettere al sicuro il futuro da “buchi” contributivi.

Futuro incerto? Mettilo al sicuro in un fondo pensione!

Dopo aver visto in una trasmissione TV che i giovani di oggi dovrebbero preoccuparsi di più per il proprio futuro pensionistico, Matthias si era rivolto a un Pensplan Infopoint, punto di riferimento in Regione, sulla previdenza complementare. Il lavoro nel volontariato non prevede versamenti alle casse previdenziali e, in base al sistema contributivo per il calcolo della pensione pubblica, il rischio è quello di incappare in gap contributivi che abbasseranno il tenore di vita una volta andati in pensione.

Un consulente del Pensplan Infopoint gli ha spiegato che sì, il rischio di “buchi contributivi” esiste e che anche se è molto difficile immaginarlo, le nuove generazioni dovrebbero prendere sul serio il fatto che in futuro le pensioni pubbliche saranno molto inferiori rispetto a quelle attuali. Per fortuna è possibile intervenire per tempo: un buon piano di risparmio previdenziale e l’adesione a un fondo pensione complementare, se fatti per tempo, possono integrare i “buchi” che verrebbero a crearsi con il sistema contributivo per il calcolo della pensione.

I fondi pensione integrano la futura pensione pubblica. Prima si parte con il versamento dei propri contributi in un fondo pensione e maggiori sono i rendimenti della forma di investimento, tanto maggiore sarà la riserva cui si potrà fare ricorso a integrazione della pensione erogata dallo Stato.

Nessun reddito da lavoro? Puoi aderire come figlio a carico!

Con il suo lavoro da volontario, Matthias non può contare su uno stipendio e la sua posizione fiscale è ancora di figlio a carico dei genitori.

Nessun problema: se un genitore è iscritto a un fondo pensione, potrà aprire una posizione a nome di Matthias, in quanto figlio a carico, presso il proprio fondo.

In questo caso, poiché i genitori di Matthias sono lavoratori autonomi e sono iscritti presso il fondo pensione aperto Plurifonds, Matthias potrà chiedere loro di aderire come figlio a carico. L’adesione non è vincolata ad alcuna particolare condizione e si può scegliere liberamente l’entità della contribuzione e la periodicità del versamento. I fondi pensione chiusi, invece, si rivolgono esclusivamente a lavoratori dipendenti.

Plurifonds è uno dei fondi pensione convenzionati con Pensplan, che in Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol è il punto di riferimento sulla previdenza complementare. Oltre a questo, vi sono anche il fondo pensione chiuso Laborfonds, e il fondo pensione aperto Raiffeisen.

Previdenza complementare: sicurezza domani, vantaggi oggi

I genitori di Matthias possono contare su una serie di vantaggi tra cui i benefici fiscali: i contributi versati al fondo pensione complementare sono deducibili dal reddito complessivo fino a un limite massimo di 5.164,57€. Inoltre vi è una tassazione bassa sui rendimenti del fondo pensione, nessuna imposta di bollo, i risparmi sono tutelati grazie al controllo esercitato dalla Commissione di vigilanza su fondi pensione (COVIP) e si generano rendimenti stabili.

La Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol, poi, sostiene concretamente i cittadini che decidono di costruire un secondo pilastro previdenziale.

Qualche esempio?

Interventi di sostegno regionale dei versamenti contributivi in situazioni di difficoltà, supporto legale gratuito per omissione contributiva del datore di lavoro, servizi amministrativi, contabili e logistici gratuiti, contributi pensionistici per l’assistenza ai familiari e contributi pensionistici in caso di attività lavorativa non continuativa.

Iscrizione precoce come familiare a carico!

Aprire una posizione come figlio a carico presso il fondo al quale è iscritto suo papà, fare il lavoro che lo appassiona e assicurare il proprio futuro: Matthias ora può dormire sonni tranquilli ed è soddisfatto della sua decisione.

Dubbi? Rivolgiti al Pensplan Infopoint più vicino a te!

Trova il Pensplan Infopoint più vicino a te e prenota una consulenza personalizzata gratuita!

prenota una consulenza