Posso versare al fondo pensione anche il TFR già accumulato in azienda?

Il conferimento del TFR pregresso è possibile solo attraverso un accordo tra il lavoratore e il datore di lavoro che acconsente al versamento delle quote al fondo pensione. Chi lavora presso un’azienda con più di 50 dipendenti può trasferire al fondo pensione solo il TFR maturato fino al 2006, mentre le quote maturate dal 2007 rimangono accumulate presso il Fondo di Tesoreria INPS.

Per quanto riguarda la convenienza del versamento del TFR al fondo pensione, il vantaggio fiscale risulta evidente per le quote maturate dopo il 1° gennaio 2007. Per queste, infatti, in caso di prestazione pensionistica, si applica un’aliquota tra il 15% e il 9% a seconda degli anni di permanenza nel fondo pensione, mentre il trattamento di fine rapporto lasciato in azienda è soggetto a tassazione separata con un’aliquota minima del 23%.

Più difficile, invece, è quantificare la convenienza fiscale del versamento del TFR maturato fino al 2006, poiché in caso di prestazione pensionistica il TFR versato al fondo pensione è comunque soggetto a tassazione separata, in modo simile a quanto avviene in azienda. In questo caso il vantaggio fiscale si ripropone se si intende optare per la Rendita Integrativa Temporanea Anticipata (RITA), per la quale si applica sempre un’aliquota tra il 15% e il 9% a prescindere dal periodo di maturazione.


Marco Facchinelli, consulente Pensplan

Non hai trovato la risposta alle tue domande?

Per ulteriori quesiti è possibile scrivere a consulenza@pensplan.com

CONTATTI: MISURE PREVENTIVE COVID-19
Per garantire la sicurezza di tutti ed evitare il sovraffollamento delle sale d'attesa presso le sedi Pensplan di Trento e Bolzano, vi informiamo che l'accesso agli sportelli è possibile solo su appuntamento e con mascherina.
PRENOTA LA TUA CONSULENZA >